DALLE STELLE AI MATERASSI

La parabola discendente di Barbara Chiappini, ex soubrette, ex diva da calendario, ex conduttrice, ex showgirl, ex attrice che ora fa televendite sulle emittenti private perché – dice – in televisione non la pagava più nessuno. Ecco la seconda puntata di “Meteore”, la nostra piccola inchiesta sui piacentini dimenticati.

barbara chiappini

TESTO: FILIPPO MERLI; FOTO: INTERNET

Il materasso in lattice Marion è una figata pazzesca. Se chiami subito viene via a 198 euro invece di 396. Compreso nel prezzo c’è anche un telo notte, un “caldissimo” piumone e due federe. “E’ un’offerta imperdibile” dice Barbara Chiappini, che si muove tra le doghe con eleganza, accarezza la coperta, si rotola sui materassi e dice “lattice” in un modo che ti fa venire voglia di chiamare subito e comprare anche un paio di pentole a pressione e un tappeto magnetico Walky. Fare televendite è uno dei mestieri più difficili al mondo: devi invogliare i telespettatori a scucire soldi per un set di coltelli Air Wave che non userai mai, devi parlare alla telecamere col sorriso per far capire che quella lozione fa veramente ricrescere i capelli: ci sono migliaia di calvi complessati che hanno ancora una speranza. Barbara non è ancora Mastrota, ma la strada è quella giusta. Anche Italia Channel non è Mediaset, ma è comunque un buon modo per tentare di tornare a fare televisione. La verità è che Barbara Chiappini è vittima della crisi. Ultimamente la invitavano alle trasmissioni ma non la pagavano più. L’ha detto lei stessa a Vero: “La maggior parte delle volte l’invito nelle trasmissioni è completamente gratuito, quindi devo prendere un aereo per andare a Milano e non ci sto dentro con le spese. Mi invitano ma poi mi dicono che non c’è budget. E quindi tocca a me scegliere se andare oppure no”. Eppure la soubrette nata a Piacenza nel 1974 bucava lo schermo. Diplomata al liceo Respighi e mancata violinista – ha studiato quattro anni al conservatorio Nicolini – Barbara ha capito presto che più della musica fanno i fotoromanzi. Ha posato per le riviste Lancio e Grand Hotel, poi ha vinto il titolo di “Miss Mondo Fotogenia” nel 1993 prima di fare la valletta a Buona Domenica, dove la sua carriera prese il volo.
Diciamolo subito: Barbara Chiappini ha le tette grosse. Ma non solo. E’ una bella ragazza, parla in italiano e effettivamente sì, ha le tette molto grosse. Barbara fa quello che fa ogni bella donna: sfrutta il suo corpo. Le sventole fanno televisione, i cessi studiano. Così è la vita. Nel 1995 Barbara fa la valletta di Raimondo Vianello a Studio Tappa, mentre nel 1999 e nel 2000 è accanto a Giorgio Tosatti e Marino Bartoletti nella trasmissione calcistica Number Two, oltre a entrare nel gruppo di conduttori di Domenica Inn, dove si accorgono che Barbara Chiappini potrebbe sbancare col lunario. E infatti nel 2002, 2003 e 2004 Barbara fa la felicità dei camionisti che hanno il vizio di appendere calendari sexy nella cabina. A puro scopo informativo siamo andati a rivederli. Non sono male. Occhi espressivi, capelli lunghi, bei vestiti. Del resto abbiamo già detto. Barbara è lanciatissima, anche perché ha recitato nel film Paparazzi di Neri Parenti e in due pellicole di Nini Grassia, T’amo e t’amerò e Il latitante, oltre a recitare in Le Ragazze di Miss Italia di Dino Risi sul piccolo schermo. E’ al culmine del successo, e come ogni showgirl al culmine del successo decide di andare all’Isola dei Famosi a fingere di fare la fame. Purtroppo viene eliminata nella terza puntata, tutta colpa dei piacentini invidiosi che non l’avranno televotata. Ma qui accade qualcosa. Barbara Chiappini esce improvvisamente di scena e dalle prime pagine delle riviste scandalistiche. Niente più apparizioni in tivù, niente più gossip e presunti flirt. Come ogni attrice in declino si dà al teatro, ma neppure William Shakespeare riesce a salvarla dall’oblio. L’ultima scena è la fiction Police Station, nel 2011, ma non deve avere avuto grande successo dato che è l’unica cosa che non si trova su Google. Poi Barbara sparisce. Siamo andati a vedere su barbarachiappini.it, ma non dev’essere il suo sito ufficiale visto che ci sono offerte di braccia robotiche a sei assi, robot manipolatori, infissi e serramenti, oltre ad annunci di donne russe che vogliono sposarsi subito e foto di Adriana Volpe nuda (poi ci siamo accorti che il dominio è libero, chiunque sia interessato a fare un sito che si chiama barbarachiappini.it può mandare una mail all’indirizzo suggerito). Barbara si sposa con l’imprenditore Carlo Marini Agostini – che dice di aver conquistato con le lasagne al ragù, può essere, ma è possibile che lui sia rimasto incantato anche da altre cose, come il sorriso – e lascia la televisione, anche perché non la paga più nessuno. Ora si divide tra televendite su emittenti private e interviste esclusive rilasciate ai microfoni di Vg21 News di Napoli. Ogni tanto qualche rivista secondaria si ricorda di lei e va a sentire come sta. Barbara si lamenta perché in tivù non la pagano e fa rivelazioni agli italiani: “Bisogna ammettere che la crisi c’è”.

Qui la prima puntata di “Meteore”.

Share

Be the first to comment on "DALLE STELLE AI MATERASSI"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi